Gli ultimi articoli

+39-333-918-8323
Whatsapp
Corso Tullio Boccarusso 130, Massa di Somma 80040
info@heartourism.com
Image Alt

Paestum

Paestum

È una delle città più antiche della Campania ed è situata sul litorale tirrenico, a sud di Salerno. Fu dapprima fondata, con il nome di Poseidonia, dai coloni greci provenienti da Sibari facendola diventare uno dei principali centri della Magna Grecia. Nel V secolo a.C. Paestum fu conquistata dai lucani, sotto i quali visse un periodo di lunga prosperità e raggiunse la sua massima espansione territoriale. E nel III secolo a.C. i romani vi stabilirono, cambiando il nome della città con quello attuale. È in età imperiale che Paestum inizia la sua decadenza fino al definitivo abbandono nel VIII secolo d.C. a causa dell’impaludamento della zona circostante. Questo ha permesso che le sue rovine venissero alla luce recentemente e potessero essere ammirate nel panorama mondiale.

Parco archeologico

I templi di Paestum sono un tesoro riscoperto durante il ‘700, una magnifica testimonianza della Magna Grecia, che ci lascia incantati. Uno stato di conservazione ottimo, grazie anche alle tecniche di costruzione dell’epoca. Una passeggiata tra antiche glorie che vale la pena vivere.

  • Il tempio di Hera detto anche Basilica, è il più antico dei tre edifici, fu iniziato intorno al 560 a.C. ed è l’unico che si è conservato così bene nel tempo. Il nome basilica viene assunto perché quando la struttura arcaica fu costruita non vi erano ancora canoni specifici, lasciando nel tempo una controversia sulla sua funzione di origine, anche se è ormai provato che fosse un edificio di culto. Ritrovamenti di materiali e iscrizioni suggeriscono che potrebbe trattarsi del tempio di Hera, protettrice degli Achei e sposa di Zeus.
  • Il tempio di Atena è l’unico tempio di cui si ha la certezza a quale divinità fosse dedicato: Atena, la dea dell’artigianato e della guerra.
    Costruito sul punto più alto della città, intorno al 500 a.C. predominava su tutto il territorio circostante.
  • Il tempio di Nettuno è il più grande dei templi a Paestum, ed è anche quello conservato meglio. Difatti fu realizzato nello stesso periodo, metà 400 a.C., del tempio di Zeus ad Olimpia, ma si è preservato meglio grazie all’incredibile tecnica di costruzione capace di resistere sia terremoti che altre calamità naturali.

Il museo allo stesso modo, conserva dei pezzi unici di ceramica e di arte funeraria davvero stupefacenti.

La spiaggia

Altro incanto di questa zona è sicuramente la spiaggia, difatti quest’area è anche un luogo di villeggiatura e fermarsi qualche giorno non sarebbe di certo una cattiva idea.

You don't have permission to register